venerdì 25 giugno 2010

Monte Spinarda da Calizzano

Escursioni da Calizzano



Un itinerario per ripide salite in splendidi boschi di castagno e faggio.
L'ultima parte del percorso, un sentierino in splendida faggeta, è stato recentemente rovinato da una strada per il taglio degli alberi.

NOTE TECNICHE:

Partenza: Calizzano Loc. Valle - Arrivo: Loc. Valle S.Matteo
Dislivello:  710
Tempo di percorenza: salita 2h,30/ 3h-  discesa 2h/2h,30
Difficoltà: E
Segnavia: salita : punto linea giallo/discesa: assenti
Cartografia: Studio Naturalistico EdM

Accesso  Stradale
Dall'autostrada SV-TO si esce a Millesimo. Si prosegue per Murialdo e quindi Calizzano.
dall'autostrada dei Fiori si esce a Borghetto S.Spirito. Si prosegue per Toirano, Giogo di Toirano, Bardineto e quindi Calizzano.
Ci si porta sulla Piazza principale del paese e da qui si raggiunge il vicino  bivio per loc. Valle, e successivamente lo slargo presso la chiesetta di S.Matteo 






Per visualizzare la carta dettagliata della zona del percorso vedi:
Tavola SV-21 delle Mini MAPPE OUTDOOR ACTIVITIES di Giorgio Mazzarello


Itinerario
Questo itinerario, tracciato recentemente, vorrebbe sostituire il percorso "classico" che parte dalla loc. S.Matteo, che viene comunque proposto per il ritorno ad anello.
Occorre prestare molta attenzione ai segnavia, perchè alcuni tratti attraversano fitte zone boscose. Sconsigliato in caso di nebbia.

Giunti a Calizzano, onde evitare problemi, conviene cercare posteggio nella piazza principale (P.zza G.B.Pera) o nei pressi del vicino campo sportivo.
Da qui ci si incammina per via Pera e si raggiunge dopo circa 300 m. la piccola P.za Cesare Battisti, dove si volta a sinistra per Loc. Valle.
L'escursione inizia dal cartello stradale segnaletico della località e dalla "palina" indicatrice dell'itinerario.




Si percorre via Valle per poco più di 200 metri, per poi voltare in una via leterale a destra tra belle villette. Superata una salitella, la stradina diventa sterrata e attraversa un bel bosco di abete rosso. Dopo alcune svolte occorre lasciare la stradina, per effettuare una deviazione su una traccia a destra e riprendere, poco sopra, su di un sentiero più evidente, che attravera un bel bosco di castagni. Un breve tratto pianeggiante non deve illudere, perchè successivamente si deve affrontare una ulteriore salita, passando poi a fianco di alcune roccette, nella zona localmente conosciuta come "Moie d'l Cè". Si sbuca quindi su più ampia sterrata proveniente dalla Loc. Durante, che si segue a sinistra. Si procede ancora lungamente in salita, a tratti ripida, per poi deviare in zona di fitta faggeta, e, più avanti, immettersi su più evidente sentiero che sfocia su un' ampia carrareccia in una splendida faggeta, con alberi dal fusto altissimo.





 Una successiva breve discesa  porta sulla sterrata proveniente da loc. S.Matteo ( sarà utilizzata per il ritorno), che occorre seguire a destra ed in breve porta al Passo degli Abeti. Da qui si segue la sterrata che va a sinistra, per deviare quasi subito ancora a sinistra, ed entrare in una fitta zona boscosa. Dopo breve tragitto,  si può amaramente constatare che il bel sentierino, è stato completamente rovinato da una strada per il taglio della legna. Si procede su questa in salita per circa 500m, per poi lasciarla e riprendere nuovamente  a sinistra il sentierino, che con lungo percorso nel bosco, sbuca infine sulla sommità del Monte Spinarda.




Ritorno ad anello

Si ritorna per lo stesso percorso nel bosco, al Passo degli Abeti, e quindi al successivo bivio con l'itinerario di salita.
Da qui, anzichè deviare a sinistra, si continua ulteriormente in discesa sulla sterrata principale, che con lungo percorso, effettuando diverse svolte, arriva al panoramico Cian dei Minò.
Ancora una serie di tornanti portano infine nel tratto finale che in  piano a fiancheggia il Rio Ritanino e, poco dopo, in Loc. S.Matteo. Si raggiunge quindi la vicina Strada Provinciale che seguita a sinistra per circa 500 m., si ricongiunge con il luogo di partenza (circa 2h dal M.te Spinarda).