giovedì 5 luglio 2012

Rocche Bianche Colla di San Giacomo e Faggi di Benevento

Escursioni da Vado Ligure/Segno




Facile e comodo percorso per  raggiungere l'importante e storico valico della Colla di San Giacomo ed i maestosi Faggi di località Benevento.

NOTA
La Battaglia delle Rocche Bianche
Le Rocche Bianche furono teatro di uno degli episodi più gravi della Lotta Partigiana nella zona Vado-Quiliano.
La notte del 27 novembre 1944 a seguito di un grande rastrellamento da parte delle truppe tedesche,
un gruppo di Partigiani del distaccamento "Calcagno", per consentire alle altre formazioni della zona di ritirarsi e mettersi in salvo, si attestò alle Rocche Bianche e resistette sino al giorno 28 novembre.
I tedeschi provati da molte perdite e da una resistenza inaspettata, si ritirano battuti.
Nella battaglia morirono due Partigiani: il mitragliere "Diego" ed il Partigiano "Leocarillo".


NOTE TECNICHE

Partenza e arrivo: Segno, località "Rocche Bianche"
Dislivello: 200m circa
Tempo di percorrenza in salita: 2h-2h,30
Difficoltà: T/E
Segnavia:  2 croci rosse (deteriorati) - segni bianco rossi dell'AVML
Cartografia: Studio Naturalistico EdM - Carta dei Sentieri SV 1

Accesso stradale
Dal centro di Vado Ligure si prende in direzione della Valle di Vado e successivamente per S.Ermete.
Si prosegue per Segno e da qui per  Località Cunio poi per una stretta strada (Via dei Tedeschi) si raggiunge, dopo circa 5 KM, località "Ca di Gatti" (ex trattoria) e  le vicine "Rocche Bianche" (ampio slargo, con lapide a ricordo di un cruento episodio di Lotta  Partigiana).








Itinerario
Dalle Rocche Bianche (594m) si prosegue sull'ampia strada sterrata e ad un primo bivio, presso una costruzione per l'acquedotto, si va a destra (segnale stradale di "senso unico").
Proseguendo si ignora una prima deviazione a sinistra per continuare sino ad un successivo bivio.
Qui si lascia la strada principale, che prosegue per il Colle del Termine, per deviare a sinistra su altra ampia sterrata che procede in salita.
Più avanti si supera il bivio a sinistra per Feglino (indicazione) per proseguire poi in zona boscosa alternando salitelle a brevi tratti in piano, sino ad incontrare l'AVML.
Si lascia sulla destra il tratto che porta al Colle del Termine per raggiungere in breve la radura dove sorge la Cappella di S. Giacomo e poco più avanti la Colla di S. Giacomo (796m), crocevia di strade, dove si trova un cippo commemorativo della lotta artigiana.



Si ignora la strada a destra che scende a Mallare, quella di sinistra che porta sulla strada Finale Ligure- Melogno, ed una variante dell'AVML che si innalza  in zona boschiva, per prendere la vicina stradina che in piano si inoltra nella faggeta alle pendici del Bric Praboè.
Dopo lungo percorso in falsopiano transita presso una fresca fonte  per arrivare poi alla zona dove, sulla destra della stradina si trovano i monumentali Faggi (800m). classificati come " Alberi Monumentali della Provincia di Savona". Poco oltre le rovine della casa Benevento.

Il ritorno alle Rocche Bianche avviene per lo stesso percorso dell'andata.
.