venerdì 10 settembre 2010

Madonna della Guardia da San Carlo di Cese

Escursioni da Genova Pegli




Il classico percorso devozionale da S. Carlo di Cese

NOTE TECNICHE

Partenza e Arrivo: S.Carlo di Cese
Dislivello: 550 circa
Segnavia: "rombo rosso"
Tempo di percorrenza: 1h,45'/2h
Difficoltà: E
Cartografia: Studio Naturalistico EdM - Carta dei Sentieri GE9

Attenzione!:  Gli elementi della natura, il disboscamento intensivo e  l'abbandono dei sentieri, possono essere causa di mutamenti,anche sensibili, dello stato dei luoghi descritti

Accesso stradale
Dal Centro di Genova Pegli siprende Via Opisso, quindi Via Varenna con la quale si risale l'intera Valle sino a San Carlo di Cese. Ampio posteggio nei pressi del camposportivo.
Puoi visualizzare l'accesso stradale utilizzando Google Maps sulla barra laterale





Per visualizzare la carta dettagliata della zona del percorso vedi:
Tavola GE-10 /GE-15 delle Mini MAPPE OUTDOOR ACTIVITIES di Giorgio Mazzarello http://www.mappeliguria.com/ 




Itinerario
Dal posteggio presso il campo sportivo (297 m), si segue a ritroso la strada asfaltata principale. Appena superata la Chiesa si volta a sinistra e si prende una stradina (segnavia "rombo rosso") che presso alcune case e successivamente si inoltra nel bosco.
Ignorando ogni deviazione si arriva, dopo un bel percorso in salita in salita, al nucleo abitato di Orezzo.
Lo si attraversa e poco più avanti, superata una cappella votiva, si lascia la strada asfaltata per prendere a sinistra un sentiero, che attraversa lungamente una zona boschiva, supera un piccolo "ritano" con fonte, ed arriva ad una bella casa colonica (Case Bacecchi).

Si prosegue su strada sterrata, sino a che questa confluisce su di una ulteriore strada asfaltata. Si segue poi questa a sinistra e si arriva sulla strada proveniente da Lencisa. 
Si prosegue su quest'ultima, si supera una casetta disabitata e si arriva in prossimità della trattoria del Bossaro. 
Appena oltre questa, si prende per una scalinata (indicazioni "percorso pedonale") che porta su di una stradina che procede in salita, diventa poi sterrata e  confluisce con il vecchio percorso della vecchia guidovia. 
Lo si attraversa e per sentiero si arriva sul piazzale del Santuario della Madonna della Guardia (806m)


Ritorno ad anello
Si ripercorre a ritroso il percorso dell'andata sino alla trattoria del Bossaro. 
Superata questa, si arriva ad uno slargo sulla destra dove si prende una strada sterrata che conduce in breve sull' asfalto sottostante ed in breve si arriva all'abitato di Lencisa. 
Alle prime case della frazione, nei pressi del Ristorante "Bertin", si volta a sinistra e si percorre una strada asfaltata che scende presso alcune case ed infine nel sottostante vallone. 
La strada diventa poi sterrata e con lungo percorso in falsopiano arriva ad un nucleo di case isolate, in gran parte disabitate (il Grattin). 
Da qui si prosegue su mulattiera che dopo ripida discesa raggiunge la strada asfaltata, appena a monte della frazione di Camposilvano. 
Si attraversa la frazione anzidetta e si fa ritorna al punto di partenza, presso il Campo Sportivo.